L’arte arriva nella Cittadella degli archivi, con Eustorgio

L’arte arriva nella Cittadella degli archivi, con Eustorgio

murales, arte, archiviSono otto gli artisti che hanno preso parte all’iniziativa di reinterpretare alcuni degli avvenimenti custoditi nella sede della Cittadella degli archivi di via Gregorovius. Gli artisti che vivono e lavorano a Milano sono Irene Balia, Thomas Berra, Linda Carrara, Anna Caruso, Bruno Marrapodi, Isabella Nazzarri, Michael Rotondi e Giulio Zanet, con la supervisione di Francesco Martelli. Le opere sono state presentate lo scorso 6 luglio dal sindaco Giuseppe Sala, dall’assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici Roberta Cocco e dal presidente di Municipio 9 Giuseppe Lardieri.

Le opere raccontano

Una serie di argomenti racchiusi nelle preziose documentazioni custodite all’interno dell’ Archivio, interpretate con la decorazione delle mura esterne della sede trasformando la Cittadella in un museo speciale che si apre alla città e trasforma in immagini i suoi preziosi documenti, permettendo al dentro e al fuori di coincidere. La Cittadella degli Archivi, attivata nel 2012 e aperta al pubblico nel 2016, ospita al momento più di 150.000 faldoni, che occupano circa 40 km lineari e contengono 1,5 milioni di pratiche e fascicoli, gestiti da Eustorgio, un robot di ultima generazione, dotato di intelligenza artificiale. Capace di estrarre in maniera automatica i faldoni presenti in una delle otto corsie d’acciaio che custodiscono i documenti, Eustorgio contribuisce a rendere la Cittadella uno dei più grandi archivi meccanizzati d’Europa. Il progetto di riqualificazione della Cittadella dell’Arte, proseguirà il suo percorso tra il 2017 e il 2018 con artisti contemporanei in stretta connessione con la città.

Ho 46 anni e due figli di circa vent'anni, mi sono trasferita dalla Sardegna a Milano negli anni ‘90. Ho svolto diverse attività lavorative che mi hanno portato ad avere un’ottima capacità comunicativa e un’ottima interazione con le persone che mi hanno conosciuto e lavorato con me. La mia formazione è prettamente umanistica e dopo anni di pausa, dovuta agli impegni famigliari, ho ripreso gli studi conseguendo i master in: Criminologia con indirizzo Anti-pedofilia , Stalking e atti persecutori,Diritto dell'Immigrazione e Mediazione Culturale. Attualmente, sto muovendo i primi passi nel mondo del giornalismo on line occupandomi della stesura di articoli per alcune testate dell’hinterland milanese.

Nessun commento

Rispondi