Milan: caos Donnarumma, il curioso caso dell’account hackerato

Milan: caos Donnarumma, il curioso caso dell’account hackerato

0

donnarumma-2-1-324x191 Milan: caos Donnarumma, il curioso caso dell'account hackerato Calcio Sport
Milano – Non riesce a trovare pace la situazione Donnarumma in casa Milan: nella giornata di ieri si sono verificate delle situazioni inattese che devono ancora essere chiarite. Ma procediamo con ordine, nel primo pomeriggio Donnarumma, in merito a diverse voci che lo davano in allontanamento da Raiola, avrebbe scritto su Twitter: “Donnarumma-Raiola: ieri, oggi e domani”.

Pubblicità

Questo tweet avrebbe suscitato le ire dei tifosi del Milan che si sarebbero scagliati contro il numero 99, incolpandolo della situazione contrattuale e additandolo come primo colpevole del non rinnovo. Il punto è che non appena Donnarumma subisce una valanga di insulti da parte dei tifosi del Milan, si precipita a scrivere un post su Instagram dove confessa di amare il Milan e di voler parlare di rinnovo dopo l’Europeo con gli agenti e la famiglia.

A questo punto in casa Milan viene accolto con ottimismo il messaggio lasciato su Instagram da parte di Donnarumma, il quale però un’ora dopo scrive su Twitter che il suo profilo era stato hackerato e decide di cancellarsi definitivamente dalla stessa piattaforma INstagram, lasciando i tifosi del Milan nell’incertezza più totale.

Ora la vicenda si apre a diversi scenari: chi pensa che sia stata una chiara scelta da parte di Donnarumma di cancellare volutamente tutto e chi pensa che in realtà il depistaggio lo abbia fatto arrabbiare e abbia scelto quindi di rimuovere completamente il profilo. Appena terminerà l’Europeo, Donnarumma dovrà essere più chiaro e li i tifosi del Milan potrebbero prendere una decisione definitiva.

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi