Tri.p: la nascita di un nuovo festival. Un viaggio musicale per il...

Tri.p: la nascita di un nuovo festival. Un viaggio musicale per il mondo

0

tripTRI.P è “un viaggio sonoro”, è il festival che nasce a Milano a luglio 2017. Il viaggio è infatti ancora più bello se è veicolato dalla musica e se lo scenario è costituito da un luogo d’arte. Nella fattispecie dall’11 al 31 luglio il nuovo festival promuove una serie di concerti, legati a nomi internazionali, sullo sfondo suggestivo della Triennale, per eccellenza luogo d’arte in costante movimento. TRI.P è la rassegna debuttante nel calendario estivo milanese, creata dalla collaborazione tra Triennale di Milano, Triennale Teatro dell’Arte e Ponderosa Music & Art.  Gli artisti faranno da guida musicale per addentrarsi nella geografia di paesaggi lontani, per evadere dall’estate e dai confini cittadini in luoghi esotici al ritmo di un suono visionario e contemporaneo.

Le prime date

L’11 luglio l’apertura avverrà nel giardino della Triennale ad opera di Kurt Vile and The Violators, un songwriter statunitense, influenzato dai grandi maestri del cantautorato Nick Drake e Woody Guthrie, che trasporta in un sonoro coast to coast. Il giorno successivo al Triennale Teatro dell’Arte sarà di scena Chrysta Bell, la cantante americana, nonché modella e attrice, musa ispiratrice di David Lynch e voluta dal regista per il nuovo Twin Peaks. Di seguito nelle stesse location sarà la volta di Yann Tiersen il 14 luglio, di Arto Lindsay il 19. Il primo artista, compositore e polistrumentista bretone, condurrà in un percorso interiore minimalista sulle note del solo pianoforte. Arto Lindsay, nome culto della scena no-wave newyorkese, presenterà il suo ultimo album “Cuidado Madame”, un mix di suoni metropolitani e afro-brasiliani.

Ancora il 20 luglio Bokanté, nome che cela il nuovo progetto di Michael League, leader degli Snarky Puppy, band di successo mondiale: un ensemble di otto musicisti provenienti da quattro continenti diversi, capeggiati dalla voce caraibica di Malika Tirolien. In chiusura, il 31 luglio, è attesa Feist.  per l’unica data italiana. La cantautrice canadese con il suo ultimo successo “Pleasure” ha ottenuto quattro nomination al Grammy e propone un songwriting intimo ed essenziale nel tracciato dell’innovazione. Presto saranno noti anche altri nomi a completare il cartellone del festival.

In sintesi

  • 11 luglio – Kurt Vile & The Violators – Giardino Della Triennale
  • 12 luglio – Chrysta Bell – Triennale Teatro Dell’arte
  • 14 luglio – Yann Tiersen – Giardino Della Triennale
  • 19 luglio – Arto Lindsay & Band – Triennale Teatro Dell’arte
  • 20 luglio – Bokante’ – Triennale Teatro Dell’arte
  • 31 luglio – Feist – Triennale Teatro Dell’arte