Il verde e le farfalle di Milano. Cresce il sistema delle...

Il verde e le farfalle di Milano. Cresce il sistema delle sponsorizzazioni

farfalla-324x239 Il verde e le farfalle di Milano. Cresce  il sistema delle sponsorizzazioni Ambiente Costume e Società   E’ dal 2005 che a Milano si stilano accordi con i privati per la cura del verde pubblico. Una pratica che ha dato molti buoni frutti fino a che non si è arrivati alle palmette e ai banani di piazza Duomo, che hanno regalato più di un imbarazzo alla giunta comunale. Ieri mattina alle 11, in sala Alessi, a Palazzo Marino al convegno “Pubblico e privato per una Milano più bella e verde”, si è parlato dell’ iniziativa comunale. Il convegno è stato organizzato dal Settore Verde del Comune per illustrare ai privati i meccanismi della sponsorizzazione e della collaborazione per la cura delle aree verdi pubbliche.

Pubblicità

Sono emersi dati più confortanti. Le sponsorizzazioni negli ultimi 10 anni sono molto aumentate. Oggi sono 451. Fortunatamente a Milano non ci sono solo le aiuole di piazza Duomo. All’interno delle sponsorizzazioni per il verde pubblico sono compresi anche gli appezzamenti di proprietà comunale che circondano alcuni condomini. La convenzione con il Comune permette di curare privatamente anche quel verde. Oppure le aiuole vicino a negozi, i parterre alberati, porzioni di parchi, rotonde, aree sportive e persino singoli alberi. Un sistema sostenuto non solo dalle aziende ma anche dalle associazioni e da comitati di cittadini. Negli ultimi anni sono nati anche i giardini condivisi. Esperienze di cura del verde cittadino un po’ naif ma molto interessanti, come esperimento di socialità cittadina.

In ogni caso , questa mattina si parlava di veri e propri contratti in essere. Di quei 451, infatti, 369 riguardano collaborazioni fra comune e privati realizzate senza l’esposizione del logo aziendale, mentre 82 hanno l’esposizione del logo dello sponsor che permette un ritorno di visibilità. Un modo di far pubblicità, quindi.  Per il Comune erano presenti l’architetto Stefano Boeri, la direttrice del Settore Verde Paola Viganò e il responsabile dell’ufficio sponsorizzazioni Massimiliano Cannata. All’evento sono state infatti invitate alcune società che hanno mostrato interesse a investire, il prossimo anno, nella cura e la manutenzione del patrimonio cittadino.

Le domande e i giardini da curare

La cadenza della scelta degli sponsor per le aree verdi è bimestrale.  Ci sono 6 scadenze annuali entro le quali presentare al domanda corredata da un progetto. Le informazioni particolareggiate per diventare sponsor sono pubblicate anche sul sito del Comune di Milano. La prossima sarà il 30 giugno. Poi il 31 agosto. In questo momento si stanno cercando gli sponsor per il parco di via Segantini.

Effetto farfalle

Da far notare anche il Progetto Effetto farfalle che chiede di coltivare erbe e arbusti che favoriscano il ritorno delle farfalle in città, nelle aree verdi. Se da una parte si può rilevare l’animo decisamente romantico di chi ha ideato il progetto, d’altra l’elenco delle erbe suggerite non fa pensare certo alla cura del verde. Ci sono anche le utilissime, ma poco apprezzate, ortiche e l’artemisia. in genere sono considerate infestanti. Le più belle farfalle, inoltre, quelle con i colori più magnifici, sono anche note per nascere dai bruchi più famelici, delle vere e proprie distruttrici di molte specie verdi più delicate.

Nessun commento

Rispondi