Bruzzano. Gli abusivi ci assediano anche nei cimiteri

Bruzzano. Gli abusivi ci assediano anche nei cimiteri

In Italia l’abusivismo non risparmia nessun luogo soprattutto nelle grandi città ma sempre più anche nei piccoli comuni. Metropolitane, marciapiedi, giardini, parcheggi chi decide di vivere fuori dalle regole è sempre più incoraggiato dal comportamento non sempre efficiente di chi sarebbe preposto a vigilare e preservare ordine e decoro degli spazi pubblici. Quando l’abusivismo cinge anche i cimiteri al fastidio si aggiunge il disgusto per chi mostra di non avere rispetto nemmeno per questi luoghi del dolore e del ricordo.

Pubblicità

venditori_abusivi_bruzzano-324x221 Bruzzano. Gli abusivi ci assediano anche nei cimiteri Cronaca Milano Prima Pagina   A Bruzzano, nella periferia nord di Milano nel suo nono municipio, è presente un grande cimitero i cui spazi esterni vedono la continua presenza di venditori abusivi stranieri, fin quasi al cancello. L’ampio parcheggio è divenuto invece un campo nomadi dove alcune famiglie di rom con nazionalità italiana vivono ormai stabilmente da mesi.
La presenza dei nomadi è stata denunciata alle autorità già da maggio 2016 grazie all’interessamento dell’Assessore Sicurezza, Cura del Territorio, Turismo, Sport e Tempo Libero del Municipio 9 Andrea Pellegrini della Lega Nord. Dopo decine di segnalazioni e quasi altrettanti allontanamenti operati dalla Polizia Locale La Giunta municipale su indicazione dell’esponente leghista ha approvato il 10 gennaio 2017 una delibera di richiesta per l’istallazione di barriere anti caravan.

La svolta

rom_bruzzano-324x182 Bruzzano. Gli abusivi ci assediano anche nei cimiteri Cronaca Milano Prima Pagina   Finalmente il 29 aprile il Comune centrale ha dato la notizia che le barriere sarebbero presto state installate. In effetti sono in costruzione dai primi giorni di maggio con i nomadi che ancora sono nel parcheggio aspettando l’ultimo momento per togliere il disturbo, vale a dire presumibilmente pochi giorni ancora.
Non possono ancora esultare invece i residenti delle tante aree milanesi ostaggio dell’abusivismo come ad esempio coloro che abitano lo storico quartiere dell’Ortica nella periferia nord est della città. Qui addirittura da oltre due anni una carovana di nomadi italiani di etnia sinti occupa quasi stabilmente Via Cima nel Municipio 3. Anche qui i cittadini richiedono i portali che, secondo quanto affermato lo scorso novembre dall’Assessore comunale all’Ambiente e Mobilità Marco Granelli, sarebbero allo studio.

Gianluca Boari
Laureato in Scienze Geologiche, appassionato anche di storia politica e modellismo

Nessun commento

Rispondi