Temporali e grandinate su Milano dal pomeriggio. Rischio di esondazione di Seveso...

Temporali e grandinate su Milano dal pomeriggio. Rischio di esondazione di Seveso e Lambro

temporali2-324x218 Temporali e grandinate su Milano dal pomeriggio. Rischio di esondazione di Seveso e Lambro Ambiente Costume e Società   Il Centro meteorologico Lombardo ha segnalato la possibilità di forti temporali a partire dal pomeriggio. C’è anche la possibilità che vi siano delle grandinate su tutta la provincia di Milano. La parte della mappa colorata di viola indica le zone a rischio. Sussiste anche il rischio pericolosi colpi di vento. E’ quindi importante prendere delle precauzioni. L’avviso riguarda le situazioni potenzialmente pericolose.
Anche il comune di Milano, a seguito delle notizie meteo diffuse sulle forti piogge previste nella zona pedemontana, ha deciso di iniziare sin dalla notte il monitoraggio dei due fiumi milanesi a maggior rischio di esondazione. Cioè Seveso e Lambro. Il sistema di allerta rischi della centro funzionale di monitoraggio dei rischi naturali di Regione Lombardia ha elevato il codice di criticità arancione. Equivale alla massima attenzione.

Le misure anti esondazione preventive

Pubblicità

Presso il centro di via Drago è stato convocato il Coc, il Centro Operativo Comunale, per l’attuazione del piano di emergenza. Sorvegliati speciali saranno i livelli idrometrici. La Protezione Civile del Comune di Milano invierà bollettini a cadenza oraria alla Protezione civile, alla Polizia locale, alla MM servizi idraulici e all’ Amsa. Si passerà a comunicazioni ogni mezz’ora dal momento del superamento della soglia di 80 centimetri del fiume Seveso a Cesano Maderno e/o Palazzolo e/o in via Valfurva a Milano. Oppure dal superamento della soglia di preallarme del fiume Lambro. Gli invii passeranno a uno ogni 15 minuti al superamento della soglia di 108 centimetri del fiume Seveso a Palazzolo e/o via Valfurva a Milano, oppure al superamento della soglia di allarme del fiume Lambro. Il Coc sarà anche in continuo contatto con AIPO per aprire il canale scolmatore di Nord-Ovest di Palazzolo.

Nessun commento

Rispondi