Scontri e vandalismi. Alla sede della Dia, i circoli del pd e...

Scontri e vandalismi. Alla sede della Dia, i circoli del pd e le sedi della Lega Nord

darsena-324x227 Scontri e vandalismi. Alla sede della Dia, i circoli del pd e le sedi della Lega Nord Cronaca Milano Prima Pagina   Sono giornate di tensione a Milano. Si è registrata una serie di scontri tra i gruppi di antagonisti e le forze dell’ordine dopo il blitz in stazione centrale. A farne le spese sono stati alcuni negozi, due circoli del Partito democratico e anche una delle sedi della Lega Nord milanese. La sezione lega nord Darsena, che si trova in via Brioschi, è stata infatti imbrattata con scritte e minacce. Nel pomeriggio di mercoledì 9 maggio i gruppi degli antagonisti hanno organizzato un corteo per le vie del centro città e si sono riversati nei pressi della nuova sede del Dipartimento Antimafia.

Pubblicità

Durante l’inaugurazione hanno contestato duramente il ministro Minniti e sono venuti a contatto con le forze dell’ordine, con cui hanno ingaggiato alcuni scontri. In consiglio consigliere comunale  si è parlato degli episodi e il sindaco Sala ha espresso solidarietà nei confronti dei frequentatori dei due circoli del Pd attaccati, ma non ha citato la sezione della Lega Nord.

Piccola gaffe di Beppe Sala

Alessandro Morelli, capogruppo leghista, ha rinfacciato al sindaco la dimenticanza e ha diffuso un comunicato stampa.
“Non passa giorno che collettivi e centri sociali non dimostrino il loro livello democratico. Mentre la settimana scorsa toccava a Salvini essere “Appeso a testa in giu” oggi tocca alla Sezione Darsena della Lega Nord subire l’ennesima bruttura con le solite scritte “democratiche”. Chissà se, non essendo una sede del Pd il Sindaco Sala si accorgerà del nuovo vile attacco, visto che ha dimostrato sensibilità solo nei confronti dei compagni di partito. Questi episodi vanno condannati tutti, senza se e senza ma, per evitare una pericolosa connivenza politica con chi per democratico intende solo l’uso della violenza”, ha detto in consiglio comunale.  Poco dopo è apparso un tweet di Bppe Sala che diceva: “Un altro atto vandalico, questa volta ai danni di una sezione della Lega Nord. Un gesto vigliacco che condanniamo con assoluta fermezza”.

Nessun commento

Rispondi