Il Corteo dei Re Magi di Milano. Un’antica tradizione

Il Corteo dei Re Magi di Milano. Un’antica tradizione

corteo-magi-milano-1-300x195 Il Corteo dei Re Magi di Milano. Un'antica tradizione Costume e Società Cultura Curiosità

Una delle tradizioni più interessanti di Milano è legata alla presenza delle reliquie dei Re Magi nella basilica di Sant’Eustorgio.
Ogni anno, ininterrottamente dal 1960, ma dal 1336 con interruzioni causate dai più diversi motivi, il giorno dell’Epifania, prende vita un corteo molto particolare.

Pubblicità

Con partenza da piazza del Duomo , numerosissimi figuranti in costume, ed alcuni animali come cavalli ed asini, (ma in passato sono stati presenti persino dei cammelli) prendono parte a questo corteo. Essi raggiungeranno la basilica dove un tempo erano custoditi i corpi ritenuti essere quelli dei tre Re Magi, assieme al loro sepolcro in pietra.
Oggi nella basilica è presente solo la tomba sepolcrale e alcune parti delle reliquie. Le reliquie furono restituite alla città di Milano nel 1904 come segno di distensione, Infatti, i tre corpi furono trafugati dal Barbarossa nel 1162 e portati nel Duomo di Colonia, dove sono a tutt’oggi conservati.

I Magi a Milano

Ma ancora più intrigante è la ragione per cui le spoglie dei Re Magi furono poste nella basilica di Sant’Eustorgio e non nella basilica Vetus, poi diventata santa Maria Maggiore e in fine il Duomo di Milano.
Si narra infatti che il santo, divenuto vescovo, volle portare le reliquie e il sarcofago da Costantinopoli, dove erano custodite, fino a Milano.
Durante il tragitto ci fu però un incidente, il pesante sarcofago posto su un carro, fece infatti sprofondare le ruote di quest’ultimo nel fango, tanto che il prezioso carico non poté più proseguire. Eustorgio decise perciò di costruire in quel punto preciso la basilica che avrebbe custodito reliquie e sepolcro.
A memoria di ciò, sul campanile della basilica, possiamo notare non una croce ma una stella ad otto punte, a simboleggiare la presenza dei tre magi. Anche l’orientamento di tale stella rispetto al campanile potrebbe essere in relazione con la provenienza delle reliquie dal Medio Oriente.

Joni Preti
Appassionato di tutto quello che riguarda Milano, il suo passato, il suo presente e il suo futuro, amo tanto gli antichissimi siti e reperti archeologici, quanto i grattacieli e le nuove infrastrutture. Scrivo articoli e realizzo video sul mio canale youtube, anche in dialetto Milanese. https://www.facebook.com/jonivideomaker/

Nessun commento

Rispondi