Facebook? Fa concorrenza al grande fratello

Facebook? Fa concorrenza al grande fratello

0

I libri non si prestano, ma il bookcrossing è resistenza culturale

libri-e1483383828890-300x246 Facebook? Fa concorrenza al grande fratello Prima Pagina   Quale è la differenza fra leggere un libro sulla carta piuttosto che sullo smartphone? Dicono sia solo nel mezzo e che il costo molto minore della lettura digitale ha di fatto distrutto la carta. Si dà a internet la colpa di aver distrutto la cultura e il sapere, mentre tentava di renderli accessibili a tutti. La gente, però, non compra libri siano essi di carta o digitali. In Italia, il mercato della vendita dei libri digitali subisce la stessa crisi della carta stampata. Anzi, se le librerie stanno sparendo, il mercato digitale non è mai nato veramente. Facebook non fa una concorrenza spietata ai giornali. Al massimo, la fa alle riviste di gossip e al Grande Fratello, insieme a Twitter. La nostra è una crisi culturale, non del mezzo di lettura. Chi ama i libri sa che è difficilissimo prestare un libro che piace.

Resistenza culturale

Pubblicità

E’ molto difficile anche regalarlo. La scelta di un libro nuovo è, però, un processo rischioso a causa della crisi economica. Iniziative come il bookcrossing possono essere, quindi, mezzi di resistenza culturale che vanno incontro a chi non vuol perdere l’abitudine della lettura, in attesa di tempi migliori.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono orgogliosamente uno speaker di Radio Padania libera. Coordino la redazione di Zoommilano.it, collaboro con Conflombardia.com e con alcune agenzie di stampa. In più gestisco un blog, CronacaOssona.com

Nessun commento

Rispondi